A Torino da Ottobre prelievo di sangue prima della cremazione ai defunti deceduti a casa

Da Ottobre, la Città di Torino, procederà in via sperimentale, all’attivazione della normativa nazionale e regionale, che prevede il prelievo da parte del medico necroscopo di un campione di sangue ai defunti deceduti in casa e destinati alla cremazione. Il campione ematico dovrà essere conservato per dieci anni presso il Civico Obitorio a cura della Struttura di Medicina Legale, e rimanere  a disposizione delle Autorità competenti.  Nella fase sperimentale, il prelievo verrà effettuato gratuitamente e solo sulle salme decedute a domicilio su tutto il territorio metropolitano. In un secondo tempo, su indicazione delle Regione, questa prassi si estenderà a tutti i defunti del Comune di Torino, compresi quelli deceduti nelle strutture ospedaliere e verrà applicata una tariffa.

Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018

Torna su Torna all'inizio