Giorno del Ricordo. Lunedì 10 febbraio alle ore 11, Cerimonia della Città al Cimitero Monumentale.

La Città ricorda le vittime delle Foibe (dopo l’ 8 settembre 1943 sino al 1947) e gli esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, al Cimitero Monumentale, lunedì 10 Febbraio alle ore 11 . La cerimonia si terrà  presso il Monumento loro dedicato, realizzato dallo scultore istriano Michele Privileggi (nella foto). L’artista ha spiegato che l’opera in bronzo e pietra è costituita da due sfere, simbolo di due mondi, che si incontrano e si espandono.  Alla commemorazione saranno presenti le Autorità civili, religiose e militari ed il Comitato di Torino dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (A.N.V.G.D).  Martedì 11 febbraio alle 14.30 invece, si terrà la Celebrazione istituzionale in Consiglio Comunale. Quest’anno sono numerose le iniziative per il Giorno del Ricordo consultabili sul  Programma

Cadendo la Commemorazione al Monumentale nel giorno di chiusura del cimitero, si potrà accedere  dall’ingresso pedonale di corso Regio Parco 90. Coloro che hanno gravi patologie e difficoltà a camminare possono entrare con la propria auto dal cancello di Via Varano 39,  suonando al citofono e specificando all’operatore che risponderà di dover partecipare alla cerimonia.

Gli esuli costretti a fuggire dalle terre d’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, per la politica di Tito in Jugoslavia, furono i primi profughi che arrivarono a Torino nel dopo guerra (nella foto, l’arrivo alla stazione di Porta Nuova nel  1947). Nel 1946 erano 346, nel 1958 salirono a 8.058 . In tutto il Paese ne furono censiti  250.000.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2020

Torna su Torna all'inizio