Giorno della Memoria. Ricordate le vittime dei nazisti morte nei lager al cimitero Monumentale

Nel Giorno della Memoria, al cimitero Monumentale si è svolta una breve cerimonia  per le misure anti COVID, senza corteo e senza i racconti degli studenti della Scuola ebraica. Presenti invece le Autorità: la sindaca Chiara Appendino e l’assessore Marco Giusta per il Comune, Mauro Salizzoni e Andrea Tronzano, per la Regione, il prefetto, Claudio Palomba , il presidente della Comunità Ebraica, Dario Disegni, l’amministratore delegato Antonio  Colaianni per AFC (la Società del Comune che gestisce i cimiteri), i rappresentanti delle Associazioni ex deportati AIED e ANED.

E’ stata elargita dal coordinatore dei diaconi , Marco Allara, una benedizione ai  cippi dei Deportati presso il campo della Gloria, quindi è stata celebrata  la preghiera dal rabbino Ariel di Porto davanti alla lapide con i nomi degli oltre 400 Ebrei torinesi partiti dal binario 17 di Portanuova come carro bestiame e mai più tornati. La Commemorazione si è conclusa con  un breve e commosso intervento di Giulia Scarpante(nella foto sopra) dell’associazione Deina, che accompagna i ragazzi nei lager con il   “Treno della memoria”. “La prima volta che sono entrata a Birkenau – ha detto – non penso di aver mai provato sentimenti più contrastanti. Un campo di sterminio, perché questo fu, costruito alle porte di una foresta di alberi la cui corteccia era candida come la neve sulle rovine di uno dei forni crematori. Un luogo così a contatto con la natura e allo stesso tempo così snaturato e inumano, persino avverso alla vita in un certo senso. Un luogo staccato dalla realtà, in cui si entra consapevoli di non esserle mai stati più vicini.  Ricordo i miei stivali ricoperti di fango rosso, testimone dei mattoni ridotti in macerie, come a cancellare qualcosa troppo grande per essere cancellato, la cui polvere non può essere messa sotto al tappeto, ma che si infila in tutti i cunicoli delle suole e si ritrova sulla via di casa, a centinaia di chilometri di distanza”.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2021

Torna su Torna all'inizio