Loculi e cellette: scadenze ed estumulazioni

LOCULI E CELLETTE IN SCADENZA

Ai sensi degli artt. 41 e 42 del Reg. Comunale N° 264 per il Servizio Mortuario e dei Cimiteri, è stato pubblicato  l’avviso con il quale si rende noto che entro il 31/12/2019 giungeranno a scadenza le concessioni loculi e cellette assegnate:

      • entro il 31/12/1979 per la durata di anni 40 (rinnovabili)
      • entro il 31/12/2014 per la durata di anni 5 (riservate ai feti/nati morti – non rinnovabili).

e con il quale si comunica il piano operativo estumulazioni loculi e cellette anni 2019-2020 (che include anche le concessioni scadute negli anni precedenti e non ancora dismesse).

L’avviso pubblicato sui quotidiani La Stampa, La Repubblica e Torino CronacaQui, è affisso presso le sedi cimiteriali, circoscrizionali e presso l’Albo Pretorio della Città di Torino.

Consulta l’avviso (.pdf)

Per definire la nuova sistemazione del defunto o rinnovare la concessione

I parenti dei defunti possono prendere contatto in orario d’ufficio con gli uffici cimiteriali secondo le indicazioni del piano operativo e fissare un appuntamento per definire la diversa sistemazione del Defunto oltre a comunicare l’interesse a presenziare all’estumulazione:  gli uffici cimiteriali comunicheranno la data dell’operazione solo a coloro che vi abbiano manifestato interesse.

In alternativa è possibile rinnovare la concessione per l’ulteriore durata di anni 20 (a decorrere dalla data di scadenza della stessa). Nel caso l’edificio di sepoltura attuale presenti barriere architettoniche, è possibile procedere al trasferimento del defunto in altra sepoltura accessibile.

Qualora nessun familiare del defunto avesse preso contatto con l’ufficio del cimitero entro la scadenza, le operazioni saranno eseguite d’ufficio e le spoglie conservate in perpetuo nei depositi cimiteriali, restando a disposizione di chi, anche in seguito, volesse sceglierne una nuova destinazione.

Come contattare gli uffici

E’ possibile contattare gli uffici:

  • recandosi di persona negli orari di ricevimento
  • telefonando per fissare un appuntamento
  • online utilizzando il servizio FiloDiretto con gli uffici (trascrivere brevemente le proprie richieste nel campo libero, chiedendo di poter fissare un appuntamento esumazioni).

Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2019

Torna su Torna all'inizio