AFC torna ad assumere e apre le porte alle borse lavoro. Presentato alla stampa il ricco calendario di iniziative del nuovo anno.

AFC Torino Spa, la Società partecipata del Comune che gestisce i 6 cimiteri torinesi su incarico della Città (Monumentale, Parco e i 4 minori: Sassi, Cavoretto, Mirafiori e Abbadìa), inizia l’ anno con un calendario pieno di iniziative positive. Ha fatto il punto in occasione di una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’assessore Marco Giusta, il presidente di AFC Roberto Tricarico e l’amministratore delegato Antonio Colaianni. Tra le novità :10 nuove assunzioni in ambito cimiteriale a tempo indeterminato e progetti di inserimento attraverso borse lavoro.

 Nuovi posti di lavoro. In un periodo di grande incertezza sul futuro, in cui l’occupazione risulta essere il principale problema del nostro Paese,  AFC ( la Società in house con socio unico al 100%  il Comune, che dal 2006 gestisce i cimiteri della Città) ha voluto lanciare un piccolo segnale di ottimismo. I cimiteri della Città ricominciano ad assumere. Si inizia con un avviso di selezione per dieci posti (tutte posizioni operative che si occuperanno della gestione delle sepolture, tra cui anche 4 escavatoristi). Le domande dovranno essere consegnate entro le ore 12 di venerdì 21 febbraio presso AFC. Coloro che verranno selezionati dalla Commissione costituita per l’occasione, superato il periodo di prova, saranno assunti  con contratto nazionale a tempo indeterminato Utilitalia settore funerario con compensi tra i 21mila e i 24mila euro lordi l’anno. Tutte le informazioni per partecipare alla selezione sul sito web dei cimiteri  nella sezione “Lavora con noi” http://www.cimiteritorino.it/category/lavoro/ (vedi scheda). Attualmente AFC ha un organico costituito da 117 risorse a cui si vanno ad aggiungere 8 dipendenti in somministrazione da agenzia iterinale e 3 unità in distacco dal Comune con ruoli dirigenziali (quadri). In dieci anni si sono registrate 60 cessazioni di contratti, 36 negli ultimi tre anni di cui 26 solo nel 2017.

Borse lavoro: un segno sociale. Dare la possibilità a persone in difficoltà di reinserirsi nel tessuto sociale attraverso un percorso  che consenta di raggiungere quella dignità e autonomia che solo il lavoro può dare. E’ uno degli obiettivi che si pone AFC con la modifica del Regolamento di assunzioni effettuata nel Consiglio di Amministrazione il 13 gennaio 2020,  per accogliere i progetti per le borse lavoro di inserimento, che verranno presentati da Enti pubblici e privati, Associazioni e Fondazioni, inviando una pec all’indirizzo afctorino-personale@legalmail.it . Tutte le informazioni sul sito http://www.cimiteritorino.it/cimiteri-avviso-per-accoglienza-borse-lavoro/ (vedi scheda).

Successo del nuovo Bando tombe di famiglia chiuso il 13 gennaio.  Per le 12 Tombe di famiglia concesse per  99 anni, situate nei cimiteri Monumentale e Sassi (costituite da loculi e cellette), sono arrivate 11 istanze per 8 lotti.  Per un importo complessivo stimato sui 500mila euro. Per due di loro, essendoci più richieste, si andrà a trattativa privata come previsto dal Bando. Alcune famiglie però  hanno partecipato per più lotti, per cui alla fine, saranno 6  le tombe assegnate. In testa alla classifica di gradimento, la tomba di famiglia del lotto n.1 al Monumentale (nella zona chiamata La Pace), che ha ottenuto tre preferenze. Si tratta di un modulo ad angolo con 5 loculi di fascia (quelli considerati di maggior pregio perché orizzontali) e 5 cellette, oltre all’area antistante con cancelletto della proprietà.  Al secondo posto, con due aspiranti proprietarie a contenderselo, il piccolo complesso n.1 del lotto n. 9 al cimitero di Sassi, anche in questo caso 5 loculi di fascia e 5 cellette, spazio antistante e cancelletto. Entrambe costano rispettivamente 82.500 euro.

Tutte le tombe del Bando 2019 verranno concesse. Le tombe rimanenti, verranno messe a disposizione degli interessati che ne facciano semplice richiesta agli Uffici di edilizia privata in corso Novara 151 (recapito telefonico 011/0865220, indirizzo mail ediliziaprivata@cimiteritorino.it) con la tariffa stabilita dal provvedimento.

Loculi individuali concessi in vita. AFC e il Comune stanno procedendo  per poter concedere dalla primavera, anche loculi individuali a cittadini che ne facciano richiesta in vita (attualmente vengono concessi per 40 anni solo al momento del funerale). Si tratta di manufatti che facevano parte del bando tombe di famiglia del 2015 e che non erano stati acquistati.

A fine conferenza stampa Marco  Giusta si è detto soddisfatto del lavoro svolto nei cimiteri  come assessore. “A fine mandato, posso dire di aver risolto le maggiori  problematicità,  come le infiltrazioni d’acqua piovana nel  complesso di sepolture della  Collina della Memoria, al Cimitero Parco. In attesa del responso giudiziario, AFC effettuerà i lavori di rifacimento della pavimentazioni che risolverà definitivamente  il problema. I lavori partiranno nella seconda metà dell’anno e  termineranno nel 2021. Prima dell’estate invece sarà ultimato  il Memoriale alle vittime della ThyssenKrupp – ha aggiunto, – e nella prima metà del 2021 dovrebbero concludersi anche gli interventi di messa in sicurezza dell’ossario  sotto la grande croce al Monumentale, iniziati nel 2019″. Anche per la sala commiato al cimitero Parco, che verrà utilizzata come spazio polifunzionale, sia  per  ricordare un proprio caro che per eventi culturali, si è in dirittura d’arrivo, il dialogo con il Comitato interfedi presieduto dall’ex sindaco Castellani, è stato utile come confronto  per accogliere le richieste delle diverse confessioni religiose presenti in città ed entro l’anno, sorgerà questa nuova area in una tensostruttura.

Nelle immagini  la Tomba di famiglia del lotto n.1 al Monumentale e quella di  Sassi che hanno ottenuto più richieste

Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2020

Torna su Torna all'inizio