Nel giorno della tragedia di Superga, gli “Invincibili”sono stati ricordati al cimitero Monumentale dove sono sepolti.

E’ stata una cerimonia sobria ma sentita quella organizzata dal Torino FC e dal Circolo Soci Torino FC 1906 al cimitero Monumentale.  Davanti alle lapidi con i nomi degli sfortunati eroi granata sotto l’arcata 146 in Quinta Ampliazione, sono intervenuti  il sindaco Stefano Lo Russo, il presidente del Torino, Umberto Cairo e Susanna Egri,  figlia dell’allenatore della squadra più forte del mondo,  il mitico  Ernő Erbstein (cognome magiarizzato nel 1941 in Egri e che vuol dire “della città di Eger”). Il sindaco ha ricordato l’importanza dei i valori trasmessi da quei ragazzi che uscivano dalla Guerra: la voglia di rivincita, la ripresa e  l’onestà. La cerimonia si è  conclusa con la preghiera “Padre nostro” di Don Riccardo Robella sulle note della violoncellista Lucia Clorinda Sacerdoni. Presenti Roberto Tricarico, presidente di AFC (la Società pubblica del Comune che gestisce i cimiteri ), ex calciatori, giornalisti e il popolo granata.

Nella fotogallery alcuni momenti della cerimonia

 

 

Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2022

Torna su Torna all'inizio