4 maggio 1949.La tragedia a Superga del Grande Torino. Al Monumentale a disposizione negli uffici le piantine con la collocazione delle tombe dei calciatori granata

Il 4 maggio 1949 alle ore 17:03,con la tragedia di Superga del Grande Torino, si infrangeva il sogno di rinascita dell’intero Paese. L’aereo si schiantò contro il muraglione del terrapieno posteriore della Basilica. Nessun superstite. Unico sopravvissuto Sauro Tomà, morto poco tempo fa. Non era partito a causa di un infortunio che gli salvò la vita. In ricordo della leggendaria squadra amata da tutti,nel sessantanovesimo anniversario della tragedia, il Comune illuminerà la mole color granata. I Servizi cimiteriali hanno invece predisposto delle brochure con la piantina in cui sono riportate le tombe dei calciatori sepolti al Monumentale.  Sono a disposizione nell’ Ufficio Accoglienza presso il cimitero. L’artista Luciano Capellari sarà presente presso la sua opera dedicata al Grande Torino (Zona Edicole Ottava ampliazione Campo E) dalle 10 alle 11 e dalle 14.30 alle 15.30. Tempo permettendo.

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2018

Torna su Torna all'inizio