Benemeriti Terza Ampliazione Arcate 56

Ritratto di AVONDO VITTORIO
VITTORIO AVONDO
1836 – 1910

Pittore, studiò a Ginevra alla scuola di Calame e a Parigi dove si ispirò ai paesaggisti contemporanei arricchendo la sua pittura di particolari valori cromatici. Si dedicò al restauro archeologico e a Firenze riordinò il Museo del Bargello.

 


Painter, he studied in Geneva at the school of Calame and in Paris, where he was inspired by the contemporary landscape painters, enriching his works of particular color values. He devoted himself to archaeological restoration in Florence and reorganized the Bargello Museum.

 

Ritratto di bartoli
MATTEO GIULIO BARTOLI
1873 – 1946

Glottologo, insigne docente presso l’Ateneo torinese fissò nuovi metodi per lo studio della linguistica. Elaborò numerosi trattati, tra i quali: Introduzione alla neolinguistica, Breviario di neolinguistica. In collaborazione con Vidossi e Pellis fondò il monumentale Atlante linguistico italiano.

 


Linguist, a distinguished professor at the University of Turin, he set new methods for the study of linguistics. He elaborated numerous treaties, including
Introduction to neolinguistics and Breviary of neolinguistics. In collaboration with Vidossi and Pellis he founded the monumental Atlante linguistico italiano.

 

PAOLA CARRARA LOMBRitratto di Paola Carrara LombrosoROSO
1878 – 1954

Con lo pseudonimo Zia Mariù collaborò a giornali e riviste, tra i quali Il Corriere dei Piccoli. Molte le sue attività filantropiche a favore dei bambini: tra l’altro organizzò istituti per i figli dei richiamati e per gli orfani della Prima Guerra Mondiale, iniziativa da cui nascerà La casa del sole. Organizzò Bibliotechine rurali per i bimbi poveri residenti lontano dalla città.

 


Under the pseudonym Zia Mariù she collaborated in newspapers and magazines, including Il Corriere dei Piccoli. Many were her philanthropic activities on behalf of children: among other things she organized institutions for the children of the retrieved and orphans of the First World War, an initiative which led to the foundation of The house of the sun. She organized rural small libraries for the poor children living far from town.

 

Ritratto fotografico di Fontanesi

ANTONIO FONTANESI
1818 – 1882

Pittore. Buona parte della sua attività artistica si svolse a Torino, dove fu docente all’Accademia di Belle Arti. Insegnò all’Accademia di Tokio. Fu uno dei maggiori paesaggisti romantici dell’Ottocento.

 


Painter. Good part of his artistic activity took place in Turin, where he was professor at the Academy of Fine Arts. He taught at the Academy of Tokyo. He was one of the greatest romantic landscape painters of the nineteenth century.

 

Ritratto di Berchet
GIOVANNI BERCHET
1783 – 1851

Poeta e patriota, fu uno dei primi romantici: la sua Lettera semiseria è annoverata fra i manifesti del Romanticismo italiano. Fu tra i fondatori del Conciliatore. Opere da ricordare: I profughi di Parga, Romanze, Fantasie.

 


Poet and patriot, he was one of the first romantics: his
Lettera semiseria ranks among the posters of Italian Romanticism. He was among the founders of the Conciliatore. Works to be remembered: I profughi di Parga, Romanze, Fantasie.

 

Ritratto di Graf
ARTURO GRAF
1848 – 1913

Docente universitario, critico letterario e poeta. Nel 1881 fu tra i fondatori del Giornale storico della letteratura italiana. Espresse le inquietudini della cultura a cavallo tra Ottocento e Novecento.

 


He was a university professor, literary critic and poet. In 1881 he was among the founders of the
Giornale storico della letteratura italiana. He expressed the concerns of the culture at the turn of the century.

 

Ritratto di LombrosoCESARE LOMBROSO “in memoria”
1835 – 1909

Psichiatra ed antropologo, è considerato il creatore dell’antropologia criminale, con cui cercò di spiegare la degenerazione morale con le tare e le anomalie fisiche. Fu esponente di spicco del Positivismo. Da ricordare la sua opera Genio e follia.

 


Psychiatrist and anthropologist, he is considered the creator of criminal anthropology, with which he tried to explain the moral degeneration with tares and physical abnormalities. He was a leading exponent of Positivism. To remember his work
Genio e follia.

 

Ritratto di Nota
ALBERTO NOTA
1775 – 1847

Commediografo di successo, fu bibliotecario e segretario particolare di Carlo Alberto che lo nominò barone. Autore di quaranta commedie, tra cui Il progettista e La novella sposa.

 


Successful playwright, he was a librarian and private secretary to Carlo Alberto, who appointed him Baron. Author of forty comedies, including
Il progettista and La novella sposa.

 

Ubicazione: Terza Ampliazione Arcate 56
Categoria: Benemeriti della Città di Torino

Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018

Torna su Torna all'inizio